Cif e ciaf

febbraio 2, 2017 CarneRicetteSecondi piatti  4 commenti

Tempo di preparazione: 60 Minuti
Ricetta per: 4 Persone

Oggi 2 febbraio si rinnova l’appuntamento mensile con la rubrica “L’Italia nel Piatto” e parliamo di : ” Maiale o Salumi Tipici”.

La mia Regione, l’Abruzzo, oggi vive una tradizione che va avanti da secoli: la concia del maiale.

nelle famiglie rappresentava una festa: si lavorava insieme per preparare prosciutti, salsicce, lonze  e molti altri prodotti, tanto lavoro e tanta soddisfazione, dopo aver allevato il maiale nel corso dell’anno.

In questa occasione, tradizionalmente, viene preparato il “cif e ciaf“: si scelgono le parti del maiale meno adatte alla preparazione di prosciutti e salsicce, come guanciale, pancetta, costatine e anche parti più magre; a rendere gustoso questo piatto, oltre alla carne, sono gli aromi: immancabili sono i peperoni dolci secchi, l’aglio, il pepe ed  alloro e rosmarino.

Ingredienti:
700 gr di carne di maiale, un bicchiere di olio extravergine di oliva, cipolla, prezzemolo, erbe aromatiche, aglio, vino bianco secco, peperoncino piccante, sale

Preparazione:
Per la carne si utilizzano i pezzi delle spuntature e del guanciale. Pulire e tagliare a tocchetti le spuntature e la carne di maiale e metterla a soffriggere in olio d’oliva con un battuto di cipolla in una padella di ferro nero. A doratura avvenuta bagnare con vino bianco secco e continuare a cuocere a fuoco lento, avendo cura di mescolare continuamente con un cucchiaio di legno e aggiungendo gli aromi indicati. Servire ben caldo nello stesso tegame di cottura, da dove i commensali potranno attingere i gustosissimi pezzetti di carne.

by Betty

4 commenti a Cif e ciaf

  • carla emilia  Dice:

    Un piatto saporitissimo! A presto 🙂

  • Elisa  Dice:

    un piatto che non conoscevo!
    interessante!!
    ciao
    elisa

  • Miria  Dice:

    Che delizia e che buon sapore deve avere questo piatto.
    A presto
    Miria

  • Elena  Dice:

    che nome alternativo.. ero davvero incuriosita dal nome, ora lo sono dai peperoni secchi… che bella quest’Italia con tanti piatti e tradizioni diverse!

Lascia una risposta

Puoi utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>