La Pesca protagonista dell’estate

giugno 21, 2017 ArticoliBenessere e Alimentazione  Nessun commento

la Pesca è un frutto dolce e succoso è originario della Cina,  dove fin dai tempi più antichi se ne coltivavano diverse varietà.

E’ un frutto contenente molti tipi di sostanze minerali come potassio, calcio, fosforo ecc. Inoltre al suo interno sono presenti molte vitamine come la A, B, C… Va considerato anche che questo tipo di frutto è composto dal 90% di acqua.

  • Potassio: Mantiene una giusta pressione del sangue, aiuta il sistema muscolare facendolo lavorare meglio.
  • Calcio: Aiuta il sistema nervoso, migliora il sangue a coagularsi, fortifica denti e ossa.
  • Fosforo: Migliora la rigenerazione delle cellule, aiuta anche a migliorare la memoria e rende possibile un maggior assorbimento di calcio….
  • Vitamina A: Influisce sulla vista positivamente, ovvero migliorandola. Ha effetti benefici sulla pelle e migliora anche le ossa e la loro crescita.
  • Vitamina B: Incidano positivamente sul sistema nervoso del corpo e su una giusta funzione del fegato….
  • Vitamina C: Migliora le difese dell’organismo a livello immunitario, combatte i radicai liberi grazie agli antiossidanti presenti al suo interno ecc.

Inoltre questo alimento non presenta molte calorie, su cento grammi di prodotto, circa un terzo sono calorie.

Le proprietà delle pesche sono numerose. Sono conosciute per i loro effetti lassativi e diuretici. E’ un frutto che, come abbiamo visto, ha una grande percentuale di acqua e per tanto molto rinfrescante. Il potassio presente al suo interno permette di contrastare i problemi a livello cardiaco e nervoso. Regala inoltre una grande energia, rinforzando anche il sistema immunitario, i capelli, la pelle e le unghie.

I principi nutritivi contenuti al suo interno aiutano a regolare la pressione arteriosa. Viene considerato un frutto ricostituente e tonico allo stesso tempo. Migliora le ossa e i denti sempre grazie alla vitamina A ed il calcio. Migliora anche l’assorbimento di ferro da parco dell’organismo.

Grazie alle fibre contenute dalla pesca, questo frutto si presenta ottimo per migliorare il transito intestinale. Tuttavia, nonostante l’alta digeribilità, dovrebbe essere consumata lontana dai pasti perché in associazione con i carboidrati e latticini potrebbe creare fermentazioni fastidiose.

Share

Lascia una risposta

Puoi utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>