Lenticchia

Dicembre 29, 2018 ArticoliBenessere a Tavola  Nessun commento

Le lenticchie simbolo di prosperità, fortuna e ricchezza, perché hanno una forma che ricorda quella delle monete,  sono un vero e proprio toccasana per la salute ed il benessere.

 

 

 

 

La lenticchia è una pianta annuale erbacea, alta da 20 cm a 70 cm. Gli steli sono dritti e ramificati.

Le foglie sono alterne e composte (imparipennate con 10-14 foglioline oblunghe) e terminano con un viticcio generalmente semplice o bifido. Sono munite alla base di stipole dentate.

I fiori, a corolla papilionacea tipica della sottofamiglia delle Faboideae, sono di color bianco o blu pallido e riuniti in grappoli da due a quattro. Il calice è regolare, a cinque denti sottili e relativamente lunghi. La fioritura avviene tra maggio e luglio.

I frutti sono dei baccelli appiattiti, corti, contenenti due semi dalla caratteristica forma a lente leggermente bombata. Il colore dei semi varia secondo le varietà da pallido (verde chiaro, biondo, rosa) a più scuro (verde scuro, bruno, violaceo).

La lenticchia rossa, conosciuta anche col nome di lenticchia egiziana, è molto diffusa in Medio Oriente dove normalmente viene venduta senza pelle (decorticata). Questo legume è molto povero di grassi e i pochi in esso contenuti sono chiamati ” grassi buoni “, conosciuti come Omega 3 in possesso di proprietà antiossidanti ed in grado quindi di apportare benefici al nostro organismo.

Le lenticchie rosse sono anch’esse prive di colesterolo e per questo motivo sono un alimento consigliato nella dieta dei bambini. Hanno la particolarità di cuocere in breve tempo e non richiedono, diversamente da altri legumi, il periodo di ammollo prima di essere cotte.  Grazie all’assenza della pellicina che le ricopre, sono molto digeribili e non causano fastidiose fermentazioni.

Proprietà benefiche

Abbassano il colesterolo e riduce il diabete: le lenticchie aiutano ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue perché ricche di fibre e Omega 3, prevenendo anche le malattie cardiache. L’assunzione regolare di questo alimento aiuta anche a stabilizzare i livelli di zucchero, ciò le rende un alimento utile in caso di diabete. Indicate in caso di anemia: è un ingrediente ideale anche per chi soffre di anemia perché al loro interno contengono ferro che aiuta ad aumentare la produzione di globuli rossi Aiutano in caso di ipertensione: il potassio, invece, aiuta a tenere a bada la pressione arteriosa. Sono quindi consigliate ai soggetti che soffrono di ipertensione. Antiossidanti: grazie agli isoflavoni, potenti antiossidanti. Ad avere questo potere sono soprattutto le lenticchie rosse, oltre ad essere anche più digeribili e con pochi grassi. Le troviamo in vendita già decorticate, quindi anche più veloci da cuocere. Inoltre non fermentano nell’intestino ed evitano il gonfiore addominale. Hanno pochi grassi: nonostante sia un alimento calorico, le lenticchie contengono pochi grassi e sono ricche di proteine vegetali e fibre, ciò le rende un alimento adatto a che segue una dieta ipocalorica. Utili in gravidanza: le lenticchie contengono importanti nutrienti e sali minerali, oltre all’acido folico, che aiutano il feto a nascere sano, prevenendo le malformazioni. Adatte ai celiaci: le lenticchie non contengono glutine, sono quindi un alimento consigliato a chi soffre di celiachia.

 

Controindicazioni

Le lenticchie non presentano particolari controindicazioni ma sono da utilizzare con moderazione nei soggetti che soffrono di colite, l’abbondanza di fibre potrebbe infatti aumentare l’irritazione delle mucose.

Le lenticchie contengono purine, i soggetti con problemi di gotta devono astenersi dal consumare alimenti ricchi di purine in quanto queste potrebbero determinare un accumulo di acido urico nell’organismo.

Bisogna però puntualizzare che recenti studi hanno dimostrato che sono le purine di origine animale (carne e pesce) ad aumentare il rischio gotta.

 

 

Bibliografia

il materiale è reperito dal web, qualora fosse richiesto, inseriremo i dovuti credits.

Share
Tags:  

Lascia una risposta

Puoi utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>