Minestra lenticchie e scarola

gennaio 20, 2016 KitchenPrimi piattiRicetteVerdure  3 commenti

Tempo di preparazione: 55 Minuti
Ricetta per: 4 Persone

Eccoci giunti al’appuntamento con l’MTC #53, l’argomento di questa prima sfida dell’anno mi piace moltissimo:zuppe, minestroni e minestre di ogni genere, un piatto ideale  per questo periodo invernale scelto da Vittoria Traversa dal blog La Cucina Piccolina, vincitrice della sfida precedente.

 

La minestra lenticchie e scarola è una antica ricetta contadina della mia terra, l’Abruzzo.

Per questa ricetta ho utilizzato la “Lenticchia di Santo Stefano di Sessanio“, un piccolo legume grande circa 2 mm, che viene coltivata lungo le pendici del Gran Sasso , ha forma rotonda e di colore scuro, una superficie striata e rugosa ed è considerata una delle varietà più pregiate tra quelle prodotte in Italia.

Ricca di ferro,ma anche di alto contenuto di proteine vegetali, di elementi depurativi e di sali minerali,un sapore unico.

Ingredienti:

50 g di cipolla bianca

50 g di carote

50 g di foglie di sedano

250 g di lenticchie di Santo Stefano di Sessiano

3 foglie di alloro

1000 g di acqua

50 g di olio evo

200 g di scarola

160 g di riso

1/2 cucchiaino di sale

Preparazione:

Sciaquare le lenticchie sotto l’acqua corrente e mettere da parte.

In un tegame di coccio fare soffriggere la cipolla,la carota ed il sedano con un filo di olio evo.

Aggiungere le lenticchie, l’alloro e coprire con l’acqua. Lasciare cuocere per 20-25 minuti.

Unire la scarola e il riso,salare se necessario e cuocere per altri 18 minuti.

Servire la minestra calda

 

Con questa ricetta partecipo alla sfida n.53 MTC.

mtc53

 

 

 

Share
Tags:  , ,

3 commenti a Minestra lenticchie e scarola

  • alessandra  Dice:

    Ma che bella ricetta, Betty, che bella ricetta! ci state facendo fare un giro nell’Italia più nascosta, dal punto di vista gastronomico, recuperando zuppe e minestre meno note e restituendole alla fama che meritano. Non solo non conoscevo queste lenticchie, ma non le ho neppure mai provate abbinate alla scarola: l’ho sempre associata ai fagioli, forse per analogia con la minestra napoletana, ma anche con le lenticchie ha un suo perchè: cibo che nutre, che scalda e che conforta. Bravissima!

  • Vittoria  Dice:

    Sto viaggiando da una regione all’altra, in qualche stato estero, in giro per il mondo, da un blog all’altro scopro meraviglie una dopo l’altra e anche la tua non la conoscevo. Perfettamente equilibrata da tutti i nutrienti necessari direi che è una zuppa perfetta

  • Vittoria  Dice:

    Sto viaggiando fra i vostri blog ed è come se viaggiassi da una regione all’altra e in giro per il mondo a scoprire sempre piatti nuovi. Anche questa zuppa abruzzese non la conoscevo. Perfettamente equilibrata con tutti i nutrienti necessari direi che è la zuppa perfetta

Lascia una risposta

Puoi utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>